mercato assicurativo

Giovanna Gigliotti nuovo Amministratore Delegato di UniSalute

Il Consiglio di Amministrazione di UniSalute S.p.A., riunitosi in data odierna, ha nominato Giovanna Gigliotti Amministratore Delegato della Compagnia.
Giovanna Gigliotti subentra a Fiammetta Fabris, che termina, per quiescenza, la ultratrentennale collaborazione con il Gruppo Unipol. A Fiammetta va il sentito ringraziamento per l’impegno professionale e umano che ne ha sempre caratterizzato il lungo percorso nel Gruppo contribuendo in maniera fondamentale allo sviluppo di UniSalute.
Giovanna Gigliotti, Responsabile della Direzione Tecnica Danni di UnipolSai, vanta una pluriennale esperienza nel Gruppo Unipol, dove ha rivestito ruoli di crescente rilievo strategico in molteplici aree del settore assicurativo.
La profonda conoscenza del Gruppo Unipol, delle Reti Distributive e del Mercato Assicurativo costituiranno un valore aggiunto che il nuovo Amministratore Delegato metterà a disposizione delle professionalità e competenze presenti in UniSalute per contribuire a cogliere gli obiettivi del Piano Industriale 2019-2021 del Gruppo Unipol, che prevede, tra l’altro, un forte sviluppo del settore Salute integrato nel più ampio contesto dell’ecosistema Welfare.
Il Gruppo Unipol, già leader nel settore delle polizze sanitarie in ambito corporate, grazie all’attività di UniSalute, si propone di diventare attore di riferimento per l’ecosistema Welfare, offrendo, anche per il tramite delle reti agenziali, prodotti e servizi innovativi per le aziende e per le persone, attraverso il proprio network di centri medici e diagnostici e per l’assistenza alla non autosufficienza.

La corsa è già partita

Tra voglia di innovazione e paura di cambiare, i player tradizionali del mercato assicurativo si attrezzano per non perdere quote di mercato. Axa, Hiscox, Rsa e Aviva, battono la strada della partnership, iniettando denaro e risorse  nelle startup. Intanto Generali…

È arrivato il «momento Uber» anche per le assicurazioni? Questa domanda, da un po’ di tempo, aleggia sul mondo della polizza. A renderla così pressante, i grandi balzi in avanti della digitalizzazione, l’avanzata delle insurtech e il timore che i colossi del web (Amazon, Google e via dicendo) possano sbarcare in forze nel settore. Ma anche l’inesorabile approdo dei nativi digitali, molti dei quali non sono mai entrati in un’agenzia assicurativa, né in una filiale bancaria, all’agognata autonomia di spesa.

Per leggere interamente il presente articolo occorre essere abbonati all’edizione cartacea  http://www.newinsurance.it/abbonamenti/ 

Iscriviti alla newsletter