Ecobonus auto a maggio 2024, tutte le novità

ecobonus auto maggio 2024

Il decreto relativo alla campagna Ecobonus auto 2024 è attualmente sottoposto all’esame della Corte dei Conti. Una volta ottenuta l’approvazione da parte di questa istituzione, la campagna potrà ufficialmente prendere il via.

Fermo restando che non vi siano richieste di modifiche da parte della Corte dei Conti, si prevede che gli incentivi saranno disponibili nei primi giorni di maggio. La pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale è prevista tra circa tre settimane, garantendo un’immediata efficacia e consentendo così di beneficiare dei fondi pubblici per un totale di 952 milioni di euro destinati a facilitare l’acquisto di auto non inquinanti.

Requisiti e vincoli degli incentivi auto

Il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, composto da otto articoli, stabilisce due principali requisiti per poter beneficiare degli incentivi dell’Ecobonus auto 2024:

  1. Il beneficiario dell’incentivo deve essere anche il proprietario del veicolo;
  2. La proprietà del veicolo deve essere mantenuta per almeno 12 mesi per le persone fisiche e per almeno 24 mesi per le persone giuridiche (quali imprese, società, enti pubblici e del Terzo settore).

Fasce di emissione e contributi previsti

Il decreto prevede tre fasce di emissioni con relativi contributi:

  • Prima Fascia (0-20 g/km): per auto elettriche;

  • Seconda Fascia (21-60 g/km): per auto ibride plug-in;

  • Terza Fascia (61-135 g/km): per auto con motore a benzina, diesel, gas e ibride.

Sono definite delle soglie di prezzo massime (IVA esclusa) per ciascuna fascia di emissioni:

  • 35.000 euro per la prima e terza fascia;

  • 45.000 euro per la seconda fascia.

Dettagli sugli incentivi

Senza rottamazione, i contributi sono i seguenti:

  • Prima Fascia: 6.000 euro

  • Seconda Fascia: 4.000 euro

  • Terza Fascia: nessun bonus

Con rottamazione di veicoli Euro 0, 1 o 2, gli incentivi aumentano a:

  • Prima Fascia: 11.000 euro

  • Seconda Fascia: 8.000 euro

  • Terza Fascia: 3.000 euro

Il Governo prevede ulteriori sconti per redditi bassi (ISEE inferiore a 30.000 euro), offrendo incentivi fino a 13.750 euro per la rottamazione di veicoli Euro 2 e l’acquisto di auto elettriche.

Leggi anche: RC Auto, come risparmiare: 4 strategie per abbattere i costi ogni anno

Leggi anche...
I più recenti
Quixa Assicurazioni lancia un’iniziativa per la sicurezza delle microimprese
Assicurazione terremoto ed eventi sismici: cosa copre e cosa sapere
Insurtech, Cover Genius raccoglie 80 milioni di dollari in finanziamento Serie E e accelera la crescita
Integrazione AI nel settore assicurativo: le 5 trasformazioni chiave

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito assicurativo.