Il rischio ambientale al centro del convegno organizzato da Anra, Edam e Unipolsai: responsabilità, prevenzione e tutela

LinkedIn

La tendenza ormai globale all’introduzione di norme per preservare l’integrità ecologica rende il rischio ambientale particolarmente complesso da gestire per le imprese. I molteplici aspetti di questo tema saranno approfonditi il 19 settembre a Roma, nel convegno “Rischio ambientale: responsabilità, prevenzione e tutela”, organizzato da ANRA, Associazione Nazionale dei Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali, EDAM e UnipolSai, presso l’Auditorium Centro Congressi Frentani.
Con l’intento di fare chiarezza in un campo che risulta sempre più difficile da gestire per le imprese, l’incontro affronterà la tematica del rischio ambientale sia dal punto di vista giuridico, delineando il quadro normativo, i profili di responsabilità e le nuove tipologie di reato ambientale, sia dal punto di vista tecnico, illustrando le attività di risk assessment, quantificazione del danno e trasferimento del rischio, presentando inoltre alcuni casi pratici.
Il Presidente ANRA Alessandro De Felice, che aprirà i lavori insieme con Giovanna Gigliotti, Direttore Tecnico Danni e Sinistri di UnipolSai Assicurazioni, sottolinea che “la gestione e la mitigazione delle esposizioni ambientali sono tra i rischi più notevoli e complessi che molte aziende si trovano ad affrontare oggi. Da un lato, perché possono comportare costi diretti e indiretti potenzialmente di enorme entità, che le società sono costrette a sostenere nel momento in cui vengono ritenute responsabili di un incidente ambientale. Dall’altro, per la natura tecnicamente articolata del rischio e dei requisiti legali e regolamentari sempre più stringenti nei Paesi di tutto il mondo, Italia compresa. Per questo – continua De Felice – è necessario che le imprese non sottovalutino i rischi ambientali, ma che prendano coscienza dei loro potenziali risvolti e implementino un sistema di gestione di queste minacce”.
A seguire interverranno: Anna Masutti dello studio LS LexJus Sinacta, sul tema Ecoreati tra sentenze di condanna e prevenzione; Matteo Bistoletti, Responsabile Divisione Sinistri di EDAM, su Prevenzione e gestione delle emergenze ambientali nelle imprese industriali; Daniela Marucci, Responsabile Linea Corporate di UnipolSai Assicurazioni, su La valutazione assicurativa del rischio; Maria Luisa Parmigiani, Responsabile Sostenibilità del gruppo Unipol, su Gli impatti sociali del danno ambientale. Modera Fabrizio Sechi, Consigliere ANRA.
19 settembre 2018, ore 15
Roma, Via dei Frentani 4 (Auditorium Centro Congressi Frentani)
La partecipazione è gratuita, previa registrazione sul sito ANRA o iscrizione via email a segreteria@anra.it

CHI È ANRA
ANRA è l’associazione che dal 1972 raggruppa i risk manager e i responsabili delle assicurazioni aziendali. L’associazione opera attraverso la sede di Milano e vari corrispondenti regionali. ANRA è il punto di riferimento in Italia per diffondere la cultura d’impresa attraverso la gestione del rischio e delle assicurazioni in azienda. Si relaziona con le altre associazioni nazionali di risk manager in Ferma, a livello europeo, e in Ifrima a livello internazionale. ANRA è costituita da Risk Officer, Risk Manager ed Insurance Manager che operano quotidianamente nella professione e che trovano vantaggio nello scambio continuo delle proprie esperienze e nella condivisione di progetti a beneficio dello sviluppo del settore. Complessivamente, le aziende pubbliche e private di cui fanno parte i soci rappresentano un fatturato complessivo di oltre 600 miliardi (pari a circa il 39% del PIL).
Nella piena convinzione che l’esperienza sia il miglior argomento per diffondere la cultura del risk management, ANRA organizza incontri aperti a professionisti ed aziende su tematiche inerenti al rischio aziendale, corsi di formazione per nuove figure e scambi di esperienze con colleghi stranieri. Nella sua attività di supporto a manager ed imprese, ANRA si appoggia a molti partner, come enti universitari, società di consulenza, compagnie assicurative, broker, società di servizio nell’ambito del rischio d’impresa: con le loro competenze specifiche, tutti questi attori portano valore aggiunto ai membri dell’associazione e alle loro imprese. Dal giugno 2016 ANRA promuove “alp” – ANRA Learning Path – la nuova Accademia ANRA per la formazione dei professionisti della gestione del rischio, riconosciuta e certificata RIMAP a livello europeo. www.anra.it

Per informazioni
Noesis – ufficio stampa ANRA
Elena Cerutti, Eleonora Carminati
T. 348.3175490 – 02.8310511
anra@noesis.net

Share.

Comments are closed.