Revisione auto scaduta: le sanzioni in vigore nel 2024

Guidare un’auto con la revisione scaduta costituisce una violazione grave, punibile secondo l’articolo 80 del Codice della Strada.

Secondo tale articolo, la revisione deve essere effettuata entro quattro anni dalla prima immatricolazione della vettura e successivamente ogni due anni: chi non rispetta le scadenze è soggetto a una sanzione amministrativa che varia da 173 euro a 694 euro.

Tale sanzione raddoppia (quindi da 346 euro a 1.388 euro) se la revisione è omessa più di una volta rispetto alle cadenze previste.

Effetti della mancata revisione e le sue ripercussioni

L’autorità di controllo annoterà sulla carta di circolazione (o sul Documento Unico di Circolazione) che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione. Ricordiamo che l’uso di un veicolo sospeso per mancata revisione può comportare una sanzione fino a 7.993 euro.

La revisione dell’auto ha lo scopo di verificare le condizioni di sicurezza e silenziosità del veicolo, nonché per garantire che non superi i limiti di emissioni inquinanti.

La revisione include controlli su diversi componenti dell’auto, tra cui il sistema frenante (compreso il freno a mano), lo sterzo, le sospensioni, i proiettori, le luci, gli indicatori di direzione, gli pneumatici, il clacson, le cinture di sicurezza e le emissioni inquinanti. L’esito della revisione è positivo se il veicolo supera con successo questi controlli.

Obblighi di revisione e relative tempistiche nel 2024

Nel 2024, l’obbligo di revisione riguarda le automobili acquistate nel 2020 e quelle che hanno sostenuto l’ultima revisione nel 2022.

Le prime devono sottoporsi alla revisione entro il mese di immatricolazione, mentre le seconde entro il mese in cui è stata sostenuta l’ultima revisione.

Costi della revisione e importanza dell’assicurazione auto

I costi della revisione sono di 45 euro se effettuata presso le officine della Motorizzazione Civile o 79 euro presso i centri privati autorizzati dal Ministero dei Trasporti.

Secondo l’articolo 193 del Codice della Strada, è obbligatoria anche l’assicurazione per circolare su strada. I guidatori sorpresi a viaggiare senza copertura sono soggetti a una sanzione amministrativa che va da 866 a 3.464 euro, oltre al fermo immediato del veicolo.

In conclusione, è importante rispettare le scadenze della revisione e assicurarsi di avere una copertura assicurativa valida per evitare sanzioni e problemi legali.

Leggi anche: RC Auto: si possono risparmiare oltre 2.000 euro con un’auto nuova

Leggi anche...
Le Fonti – New Insurance TV
Libro d’Oro
I più recenti
Trend-Online.com: il nuovo look dell’informazione online
La startup assicurativa inglese Juniper raccoglie 1,5 milioni di sterline
Aumentano le spese sanitarie private: 5 consigli per scegliere la polizza giusta
AI, dati ed Embedded Insurance: come sarà l’industria assicurativa del futuro

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito assicurativo.