vittoria assicurazioni

Nasce Vittoria hub: il primo Incubatore Insurtech basato sull’Open Innovation

Promosso da Vittoria Assicurazioni, sarà uno spazio dedicato all’innovazione, alla co-creazione e all’eccellenza in chiave assicurativa. Al via la prima “call for ideas”, candidature aperte fino al 28 febbraio 2020

Milano si conferma capitale dell’innovazione italiana grazie ad un nuovo progetto firmato Vittoria Assicurazioni. La Compagnia ha presentato oggi, giovedì 28 novembre, Vittoria hub, il primo Incubatore Insurtech in Italia basato sull’Open Innovation.

Con sede nel Parco Vittoria Business Center, situato nel cuore del moderno quartiere del Portello, Vittoria hub sarà il luogo d’incontro tra innovazione tecnologica e nuovi modelli di business a favore dell’evoluzione del settore assicurativo.

Vittoria hub avrà quindi il compito di attrarre in un unico polo investitori, partner e startup per promuovere un avanzato scambio di idee, risorse e competenze e accelerare il percorso di crescita delle startup, dall’idea alla maturità industriale, per una nuova proposta di ecosistema nel mercato assicurativo.

I valori di Vittoria hub

Innovazione, co-creazione ed eccellenza, sono questi i 3 valori chiave di Vittoria hub:

  • Innovazione, ossia il sostegno di processi di Open Innovation per lo sviluppo di soluzioni moderne e incentrate sul cliente capaci di rispondere, ma soprattutto anticipare nuovi bisogni ed esigenze. Uno sguardo costante al futuro caratterizzato da importanti investimenti in ricerca e tecnologia fondamentali per offrire servizi sempre più modellati sulla singola persona;
  • Co-creazione, ossia la realizzazione di un ambiente dinamico basato su condivisione, collaborazione e contaminazione. Startup, partner tecnologici e investitori lavoreranno in sinergia secondo un modello API (Application Programming Interface) ecosystem sandbox per esporre al mercato nuove proposte di business;
  • Eccellenza, ossia la continua ricerca di idee e progetti di alto livello in grado di distinguersi sul mercato e dare un impulso positivo allo sviluppo industriale del settore assicurativo grazie anche alla solidità, know how, autonomia e affidabilità di un promotore come Vittoria Assicurazioni.

Un ecosistema insurtech

Vittoria hub si focalizzerà su 4 aree Persona (Health & Whealth), Casa, Mobilità e Azienda Connessa – basandosi su un concetto di ecosistema costituito da un insieme integrato e ben orchestrato di servizi e tecnologie per offrire ai consumatori prevenzione, assistenza e pronto intervento, rimedio e monitoraggio.

Un ecosistema insurtech in cui il cliente potrà quindi accedere a qualunque servizio in ogni momento, entrando, uscendo e muovendosi senza barriere all’interno dello stesso secondo le proprie esigenze.

Call for Ideas 2019

La prima call for ideas è aperta a tutte le startup con idee innovative nell’ambito degli ecosistemi Persona, Casa, Mobilità o Azienda connessa, integrabili con nuove soluzioni assicurative o nuovi canali distributivi. Le startup selezionate avranno la possibilità di iniziare il programma Via2 (Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration) strutturato in 3 fasi:

  1. Incubazione, dalla Business Idea al MVP, Minimum Value Proposition;
  2. Adozione, dal MVP al Proof Of Concept di interoperabilità con ecosistemi e infrastruttura Vittoria;
  3. Accelerazione, dalla «POC Vittoria» al primo ingresso sui mercati nazionali e internazionali.

Attraverso queste tre fasi, il cui accesso sarà soggetto ad una graduatoria di merito redatta da parte del CTS (Comitato Tecnico di Selezione) di Vittoria hub, ogni startup avrà l’opportunità di ottenere premi incrementali fino a 60.000€ ed ulteriori condizioni favorevoli di Financing.

Le candidature sono aperte fino al 28 Febbraio 2020; qui il form per partecipare.

I Soci

Ad oggi hanno già aderito al progetto in qualità di partner BeOn, CRIF, Design Group Italia, Doppia Elica, F2A, FairConnect, G2, Horsa, Logotel, Microsoft for Startups, Maps Group, Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, Orrick, Studio Dattilo e Delta.

“Vittoria hub è un progetto che esprime al massimo la volontà di immaginare il futuro e di analizzare tutte le variabili che influenzano il contesto attuale e prospettico proprio di Vittoria Assicurazioni. Innovare però non significa solo “inventare qualcosa di nuovo” ma anche conoscere l’impatto dell’esplosione di dati disponibili sulla correlazione fra i fattori, su cui non possiamo intervenire, che possono determinare il cambiamento della società, come la tecnologia, l’economia, l’ambiente, la politica, la legge. Solo una gestione etica e trasparente dei dati renderà l’innovazione realmente positiva e vincente”, ha dichiarato Carlo Acutis, Presidente Emerito di Vittoria Assicurazioni, in apertura della conferenza stampa di presentazione.

Cesare Caldarelli, CEO della Compagnia, ha affermato invece: “L’innovazione tecnologica gioca un ruolo chiave nel settore assicurativo e in Vittoria Assicurazioni ne siamo consapevoli da sempre. Negli anni abbiamo sostenuto importanti investimenti e oggi possiamo ritenerci più che soddisfatti dei risultati raggiunti. Proprio perché crediamo fortemente in questa evoluzione tecnologia abbiamo deciso di percorrere questa nuova tappa di continuità nel nostro cammino. Siamo convinti che il futuro della distribuzione nel mondo assicurativo e l’attenzione al servizio da prestare al cliente finale necessiteranno di nuovi contributi di idee e di iniziative”.

Presenti alla conferenza anche Maria Bianca Farina, Presidente di ANIA e Filippo Renga, Direttore Osservatorio Fintech & Insurtech del Politecnico di Milano.

“Nell’ambito del piano strategico triennale dell’ANIA, abbiamo previsto alcune specifiche iniziative strettamente legate all’innovazione, alcune delle quali già entrate nella fase attuativa. In particolare, stiamo lavorando alla creazione dell’Innovation Point Ania, che vuole rappresentare un punto di riferimento per l’innovazione tecnologica e lo sviluppo sostenibile per l’intero settore assicurativo. Siamo soltanto all’inizio del viaggio, naturalmente. Vittoria Assicurazioni ne inizia oggi uno nuovo e promettente. L’augurio che rivolgo che a tutti noi è quello di un cammino avvincente”, ha affermato Farina.

“L’Insurtech è senza dubbio uno dei settori con il maggiore potenziale innovativo nei prossimi anni.
L’Open Finance ha iniziato solo recentemente a farsi largo nel settore. Un dato su tutti lo dimostra: la crescita 174% delle startup Insurtech nell’ultimo biennio a livello internazionale, e ben più elevata in Italia”, ha riportato Renga.

Nella foto: Gian Franco Baldinotti, CEO di Vittoria hub e Chief Marketing Officer di Vittoria Assicurazioni,

La parola è passata poi a Gian Franco Baldinotti, CEO di Vittoria hub e Chief Marketing Officer di Vittoria Assicurazioni, che ha evidenziato le enormi potenzialità dell’insurtech per gli ecosistemi: “Abbiamo individuato un’opportunità unica, data dalla convergenza di tecnologie, sistema di capitali e ambiente culturale favorevoli all’innovazione. Questo incubatore è nato per attrarre Partner, Startup e Capitali che credano in un concetto di ecosistema all’interno di un unico ambiente dedicato a sostenerne la trasformazione e a premiare l’eccellenza imprenditoriale grazie a modelli di open innovation”.

Fabrizio Cardinali, Chief Innovation Officer di Vittoria hub, e Nicolò Soresina, Chief Operating Officer di Vittoria hub, hanno invece illustrato i dettagli dell’incubatore.

“L’Open Innovation per avere successo richiede mentalità, tecnologie e architetture che siano veramente “aperte” ad interoperare con sistemi, dati e business model di terze parti. – ha spiegato Cardinali – Il concetto di “ecosistema” di Vittoria hub sta al futuro dell’Insurtech più o meno come i Digital Marketplace stavano ai contenuti digitali al loro primo avvento sul web: un’opportunità per tutti di Condividere, Crescere e Innovare insieme”.

“Con il team di Vittoria hub abbiamo definito lo spazio perfetto, disegnato i processi, strutturato i servizi, costruito la rete di partner e avviato metodologie innovative di incubazione e una presenza sul canale digitale per fornire alle startup aderenti la massima propulsione e focalizzazione nel loro percorso verso il mercato e verso la realizzazione di servizi Insurtech di nuova generazione. – ha dichiarato Soresina – La sfida quotidiana, e la responsabilità, che abbiamo ora davanti sta nel supportare i migliori talenti a crescere ed emergere”.  

 

 

 

Gamification: la strategia vincente di Vittoria Assicurazioni

Grande successo per le Vittoriadi, un mix di creatività e tecnologia ideato dalla Compagnia, che ha aumentato la customer base iscritta al programma Vittoria Doppio Vantaggio del 57%

La customer experience sta assumendo un ruolo sempre più centrale e impattante nelle strategie marketing dei brand. Oggi, il successo di un’azienda non è infatti determinato solo dal prodotto o dal prezzo, ma anche e soprattutto dalla relazione che si instaura con il cliente e dall’esperienza che vive interagendo con il brand stesso. Un elemento chiave che Vittoria Assicurazioni, società italiana attiva nel campo assicurativo per la tutela delle persone, delle famiglie e delle aziende, ha saputo comprendere e tradurre in una strategia di marketing vincente: la gamification.

Da novembre 2018 a maggio 2019, a sostegno del programma di loyalty Vittoria Doppio Vantaggio, la Compagnia ha organizzato le Vittoriadi, un Data Game pensato e realizzato per fidelizzare e premiare i propri assicurati secondo le logiche del gioco. Un strumento di marketing estremamente performante che ha registrato un incremento della customer base iscritta al programma del 57% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il gioco, fruibile sia da mobile che da desktop attraverso il sito del loyalty program, era articolato in sei sfide – una al mese – e altrettanti “allori” da conquistare non solo per partecipare all’estrazione finale, ma anche per accumulare punti sull’intero circuito Doppio Vantaggio. Integrando abilmente sia l’aspetto ludico che quello competitivo in una perfetta combinazione di creatività e tecnologia, le Vittoriadi hanno realizzato un tasso di engagement oltre le aspettative che racchiudeva un duplice scopo. Da una parte educare i clienti sui valori che da sempre caratterizzano la Compagnia in modo divertente, dall’altra rafforzare la relazione tra brand e consumatore per incrementarne la retention.

Le Vittoriadi hanno arricchito Vittoria Doppio Vantaggio, il consolidato programma fedeltà della Compagnia attivo dal 2015 e basato su dinamiche di cash back a punti, vantaggi e sconti. Il programma, che è a tutti gli effetti una raccolta punti, si contraddistingue sul mercato in virtù di un innovativo sistema di premiazione: oltre ad ottenere interessanti agevolazioni all’interno del sistema Vittoria, il cliente ha infatti la possibilità di accedere alle significative offerte di un ricco network di partner convenzionati come ad esempio Coop, Enel, eDreams, La Feltrinelli, Philips, Stroili, Tigotà o Vodafone. Un elemento distintivo e differenziante che rende la proposta di Vittoria all’avanguardia nel settore assicurativo.

“Il successo di questa iniziativa si misura nel netto incremento del tasso di fedeltà riscontrato nei clienti aderenti al programma, in termini non solo di acquisiti ma anche di interazione con il brand – dichiara Luciano Chillemi, Responsabile Comunicazione Istituzionale e Customer Care di Vittoria AssicurazioniCreare una relazione sempre più esclusiva e duratura con l’assicurato grazie a questo approccio alla loyalty è un asset strategico per Vittoria Assicurazioni perché permette di renderlo anche un vero e proprio ambassador del brand”.

Vittoria Assicurazioni: siglato il nuovo Contratto Integrativo Aziendale

Vittoria Assicurazioni, società italiana attiva nel campo assicurativo per la tutela delle persone, delle famiglie e delle aziende, annuncia la firma del rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale.

L’intesa, siglata dai Rappresentanti Sindacali Aziendali (RSA) e dalla Compagnia, garantisce agli oltre 500 dipendenti maggiori benefici in termini di Welfare Aziendale, Previdenza Integrativa e Assistenza Sanitaria.
Comprendere i bisogni reali e concreti dei dipendenti, dando loro una risposta effettiva ed adeguata, è da sempre una priorità per la Compagnia. Con questo accordo Vittoria Assicurazioni dimostra il costante e significativo impegno per il miglioramento del benessere professionale e personale dei propri dipendenti, considerati uno dei fattori strategici fondamentali della Compagnia.
Per la prima volta viene così introdotto l’istituto del Welfare Aziendale che permette ai dipendenti di convertire, parzialmente o totalmente, il premio di produttività in benefit, spaziando dal tempo libero all’istruzione fino alla salute e alla cura dei famigliari.
Altro elemento chiave del nuovo CIA è senza dubbio l’incremento del contributo al Fondo Pensione Dipendenti. L’investimento di Vittoria Assicurazioni, superando il 6%, si colloca tra i più alti del comparto assicurativo. Un ottimo risultato che testimonia la volontà della Compagnia di garantire un futuro stabile e solido alle proprie risorse.
L’intesa prevede inoltre il potenziamento dell’assistenza sanitaria con un aumento dei massimali relativi alle spese odontoiatriche e mediche, tra le quali vengono inclusi anche gli accertamenti diagnostici, gli esami di laboratorio, le visite specialistiche e il rimborso lenti. Non mancano poi punti migliorativi anche in relazione a prestiti personali, auto, mutui, buoni pasto e polizze vita individuali.
I benefici offerti dal Contratto Integrativo si aggiungono alle già molteplici iniziative presenti in azienda volte a migliorare la qualità di vita sul posto di lavoro. Vittoria, oltre a mettere a disposizione una palestra aziendale e un ampio spazio break, ha recentemente allestito anche un’originale libreria fondata sul concetto del bookcrossing molto apprezzato dai dipendenti. Per rafforzare e consolidare i rapporti interpersonali e per fare squadra, inoltre, vengono organizzati eventi dedicati ai dipendenti, alle loro famiglie e alla rete agenziale, come ad esempio gli aperitivi in terrazza e la Vittoria Run, manifestazione sportiva che si svolge una volta all’anno con partenza e arrivo presso la sede della Compagnia.

Vittoria Assicurazioni: i consumatori premiano il bilancio di sostenibilità

Vittoria Assicurazioni è l’unica società del settore assicurativo tra le  40 imprese del Future Respect Index 2018

Vittoria Assicurazioni, società italiana attiva nel campo assicurativo per la tutela delle persone, della famiglia e delle aziende, è stata riconosciuta dai consumatori come una delle 40 imprese italiane più rispettose dell’ambiente e del benessere dei cittadini. Risultato ancor più importante e significativo se si considera che è l’unica dell’insurance industry meritevole di ricevere il Riconoscimento Future Respect per il bilancio di sostenibilità.

L’azienda, il cui headquarter sorge a Milano nel rinnovato quartiere Portello, simbolo di un’importante riqualificazione urbana che sta trasformando il capoluogo lombardo, è così tra le eccellenze presenti nel Future Respect Index 2018, pubblicato dal centro studi ConsumerLab a fronte di un’indagine condotta tra i consumatori per evidenziare i Bilanci di Sostenibilità più chiari ed efficaci. Tra gli oltre 500 valutati, i 40 bilanci premiati dagli intervistati rappresentano una gestione d’Impresa rispettosa del futuro, in quanto sensibile al bene comune, attenta all’interesse generale e rivolta alla coesione sociale.

Un successo prestigioso per Vittoria Assicurazioni perché rappresenta un riconoscimento del percorso aziendale guidato da valori etici e sociali che mettono la persona al centro. Da qui un impegno costante e concreto verso tematiche quali la sostenibilità, il rispetto dell’ambiente, la trasparenza nei confronti del consumatore e l’attenzione sempre più profonda alle sue esigenze coniugate ad una continua valorizzazione della rete distributiva intesa come agenti, reti secondarie e strutture di back office.

Iscriviti alla newsletter