Le 20 capitali mondiali dell’insurtech

Londra e New York contano più startup che innovano le assicurazioni, ma è Palo Alto la città in cui si concentrano gli investimenti maggiori. Una classifica disegna la mappa globale della trasformazione digitale del settore assicurativo. E Milano…

Il mondo delle insurtech parla inglese. Lo rivela uno studio di Venture Scanner, società di ricerca tecnologica specializzata sulle startup, per Carrier Management, trimestrale del gruppo californiano Wells Media dedicato ai manager dei rami danni. La survey ha identifi cato le capitali mondiali del fintech del settore insurance stilando due classifiche: una basata sul numero delle società, l’altra sulle cifre riversate sul comparto. Bene: nella prima graduatoria prevale Londra, di stretta misura su New York e San Francisco; nella seconda, il podio è tutto a stelle e strisce. Per leggere interamente il presente articolo occorre essere abbonati all’edizione cartacea http://www.newinsurance.it/abbonamenti/

Leggi anche...
I più recenti
Quixa Assicurazioni lancia un’iniziativa per la sicurezza delle microimprese
Assicurazione terremoto ed eventi sismici: cosa copre e cosa sapere
Insurtech, Cover Genius raccoglie 80 milioni di dollari in finanziamento Serie E e accelera la crescita
Integrazione AI nel settore assicurativo: le 5 trasformazioni chiave

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito assicurativo.